• Kernos

La “Passeggiata Turistica”al servizio della storia e della cultura del nostro territorio


L’Associazione Kernos compie quattro anni e quale migliore occasione, se non questa, di parlare della sua punta di diamante, del servizio vincente denominato “Passeggiata Turistica”? In questi anni tanti visitatori e curiosi hanno potuto godere di questo servizio e toccare con mano la storia del nostro territorio, narrata da persone che in questo territorio sono radicate profondamente e ne conoscono aneddoti e curiosità che tanto affascinano la gente. Oggi ne vogliamo festeggiare il decennale, raccontandovi la nascita, l’evoluzione e la crescita di questo progetto.


L’idea della Passeggiata Turistica nacque nell’anno scolastico 2001 – 2002, quando la nostra socia Maria Lombardo realizzò un libretto per raccontare la storia del nostro paese e nello stesso tempo per promuovere un nuovo progetto, quello dell’"accoglienza turistica sociale". L’ambizioso obiettivo era pervaso di amore per la storia del paese, sentimento da offrire gratuitamente ai turisti, agli appassionati e ai curiosi.


La città, in quegli anni, probabilmente non aveva ancora chiaramente inteso la vocazione cui sarà destinata negli anni seguenti. Non era ancora chiara la complessità dell’offerta turistica e soprattutto non si era ancora del tutto pronti a creare quella “esperienza ed emozione” che il viaggiatore -giustamente-richiedeva.

Dividendosi tra studio e lavoro, Maria, con tenacia, continuò a coltivare la sua idea e per la prima volta, nell’estate del 2015, decise di mettersi in gioco, creando una pagina Facebook denominata “Passeggiata Turistica nel centro storico di Castellammare del Golfo” mediante la quale programmava gli appuntamenti fissi e gli itinerari.

Da sola, con coraggio e determinazione, iniziava l’avventura “Passeggiata”, con le spiegazioni storiche, partendo dal Castello Arabo Normanno, continuando nel Museo Etnoantropologico “Annalisa Buccellato”, proseguendo verso la chiesa del Rosario e poi la Chiesa Madre e via via verso le fosse granarie, fino ad arrivare alla Villa comunale Regina Margherita.

E’ inutile nascondersi dietro il dito… quanti sguardi curiosi, quante risatine ironiche, quante critiche stupide nel vedere questa ragazza che parlava con un microfono seguita da sparuti gruppi. C’era purtroppo l’incapacità di capire che l’”industria turismo” aveva bisogno di un cambiamento, che i turisti non richiedevano più servizi primari (vitto e alloggio) ma sempre più richiedevano accoglienza, cultura, tradizioni e storia.


E’ proprio questa la genialità del progetto di Maria, aver capito ch’era giunto il momento di cambiare direzione di marcia e di ripartire dalla conoscenza della nostra storia per realizzare un’offerta non più secondaria o complementare, ma fondamentale per dare visibilità alla nostra città.


Piano piano, anno dopo anno, anche l’Amministrazione Comunale iniziò a considerare la Passeggiata Turistica con favore. Castellammare, non dimentichiamolo, usciva da un lungo periodo di stasi amministrativa, il governo Commissariale non aveva certo favorito il capitolo “turismo” che, invece, era appena dietro la porta. La prima a crederci, per tanti versi, fu la giunta Bresciani che dal 2008 al 2013 diede il giusto impulso strutturale alla nostra città. Fu allora che si progettò quello che oggi viene riconosciuto come il “salotto buono” della città e molto altro venne portato avanti. La successiva Giunta Coppola si spese sempre più per dare all’esterno un’immagine della città più compiuta, accattivante e sensibile nel settore turistico.


Tra il 2015 e 2016 Maria riuscì ad accompagnare circa mille persone … un record!

Proprio in virtù di tanto nel Febbraio del 2016 l’Amministrazione Comunale riconobbe il servizio gratuito di “Passeggiata Turistica”, rilasciando delibera di patrocinio.

Da lì a poco i crescenti impegni e le richieste resero necessario l’ingresso in attività della sottoscritta: la mia laurea in Beni Archeologici andava, dunque, a dare impulso ad ulteriori approfondimenti della materia che ne determineranno una crescente domanda, specialmente ora che il servizio era anche inserito nel circuito internazionale del Free Walking Tour. I successivi ingressi di Rosaria Asaro (2017) e di Chiara D'Angelo (2018), completavano la valida squadra, sempre pronta a rispondere alle varie necessità organizzative degli utenti e dei richiedenti.


Il successo dell’iniziativa era la soddisfazione di tutti e i numeri raggiunti imponevano una più razionale organizzazione del servizio. Fu allora che la neo costituita Associazione Kernos – Promozione del Territorio ne acquisì il format, mediante formale cessione da parte della sua creatrice. Dal febbraio del 2018 ad oggi la “Passeggiata Turistica”, pur mantenendo l’essenza originaria, ha subito diverse modifiche e adattamenti che l’hanno completata e collocata in una posizione di prestigio sia in loco che fuori.

Stretti i rapporti di collaborazione con persone di madre lingua inglese e tedesca, la Passeggiata Turistica si è aperta così al turismo estero. Abbiamo constatato quanto sentito e importante è il turismo di ritorno, ma anche quello devozionale per la diffusione, ad opera dei concittadini in varie parti del mondo, del culto in onore di Maria SS del Soccorso.

Questo ci ha indotto ad allacciare stretti rapporti con club italo – americano che ci hanno molto aiutato in termini di visibilità e condivisione di obiettivi posti in essere nell’interesse del nostro paese, come il restauro del trittico ligneo presso la chiesa della Madonna del Rosario della fine del 1500, interamente finanziato dalla nostra associazione.


Per agevolare la nostra primaria attività di servizio è stata acquisita in convenzione la gestione della Chiesa del castello, ma anche il Museo degli Ori della Madonna del Soccorso. Sono stati posti in essere scambi culturali con diverse realtà siciliane e sono stati realizzati diversi itinerari per rispondere al meglio alle esigenze turistiche che si palesavano. Abbiamo sperimentato i programmi e i protocolli di accoglienza istituzionale, organizzato gite fuori porta in siti storici siciliani e posto in essere itinerari naturalistici allo Zingaro o nel borgo medievale di Scopello.

Presentazione del plastico del castello di Baida - 2021

I soci Kernos, grazie a tutto ciò e alla contagiosa voglia di promuovere il nostro territorio, continuano a spendersi in una miriade di iniziative sociali e culturali di valorizzazione tra le quali la presentazione di libri, i cicli di conferenze su temi storici, la realizzazione di importanti opere e studi a tutela della memoria, per promuovere la cultura e raggiungere il focus dell’Associazione.


Nel 2018 col servizio “Passeggiata Turistica” la Kernos ha accompagnato circa 1000 persone, quasi raddoppiati nel corso del 2019. L’anno 2000, purtroppo, ha visto un vertiginoso calo delle presenze per via della pandemia e dell’emergenza sanitaria causata dal diffondersi del Covid. L’anno appena trascorso ha registrato una bella ripresa, riportando il numero degli utenti del servizio ad oltre mille unità.


Pandemia a parte, non ci siamo mai fermati: mediante l’attivazione di un proprio sito internet sono confluite nel sito decine di articoli di storia, cultura locale e tradizioni. Tutto è stato amplificato dall’attenta gestione delle pagine Facebook che insieme sono seguite da oltre 4.000 followers.


Oggi la Passeggiata Turistica mantiene all’interno del nostro Kernos, vaso rituale greco, una posizione di tutto rispetto, coinvolgendo direttamente e indirettamente l’intera squadra dei soci, impegnati a mantenerne vivi i contenuti e rispondere alle sempre diverse esigenze manifestate dai turisti.


29/01/2022

Il Presidente,

Dott.ssa Rosaria Vitale




© Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta del consiglio direttivo dell'Associazione Kernos.



-Le citazioni o le riproduzioni di brani di opere effettuate nel presente sito Internet hanno esclusivo scopo di critica, discussione e ricerca nei limiti stabiliti dall'art. 70 della Legge 633/1941 sul diritto d'autore, e recano menzione della fonte, del titolo delle opere, dei nomi degli autori e degli altri titolari di diritti, qualora tali indicazioni figurino sull'opera riprodotta. Per eventuali rettifiche e per segnalazioni si prega di inviare una e-mail all'indirizzo kernoscastellammare@gmail.com

228 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti